Trigger Point scapola

Chi non ha mai avuto dolore nella parte posteriore del collo?

Persone con questa patologia si notano  facilmente perchè i loro movimenti sono simili a quello che si definisce: dolore di Frankenstein.

Il loro capo sembra incollato in una posizione fissa e i loro movimenti sono lenti e girano tutto il tronco per guardare qualcuno. Il muscolo che ci fa avere questo atteggiamento innaturale si chiama ELEVATORE della SCAPOLA. Questo piccolo muscolo quando sofferente ci crea problematiche importanti che si riflettono nel quotidiano.

TRIGGER POINT scapola

Il muscolo elevatore della scapola è un muscolo bi-articolare che origina dai processi trasversi della 1°-4° vertebra cervicale. La sua parte superiore è coperta dal muscolo sternomastoideo, mentre la parte inferiore è situata profondamente rispetto al trapezio.

Si inserisce sull’angolo mediale e nella parte alta del margine vertebrale della scapola.

Innalza la scapola, la intraruota, la adduce e partecipa alla sua stabilizzazione.

In caso di contrazione bilaterale estende il collo. In caso di contrazione unilaterale inclina il collo dallo stesso lato. Interviene nell’inspirazione forzata.

Nell’immagine (cliccaci sopra per ingrandire) viene mostrata la zona muscolare interessata e l’irradiamento del dolore in vari punti del dorso della persona.